Sport Coaching

A chi è rivolto: a tutti gli sportivi che hanno uno o più obiettivi agonistici

Cos’è il coaching: è il processo attraverso il quale si aiutano individui o gruppi di persone a raggiungere il massimo livello delle proprie capacità di performance e obiettivi. Le metodologie di coaching sono orientate al RISULTATO piuttosto che “centrate sul problema” e tendono ad essere fortemente orientate sulla SOLUZIONE attraverso lo sviluppo di strategie di pensiero e azione.

Ogni atleta lavorerà sul proprio personale obiettivo 

Programma del corso 

Generalmente non esiste uno schema prestabilito, perché il lavoro di coaching tiene in considerazione le esigenze di ogni singolo atleta. Questi sono solo alcuni argomenti che si trattano nel percorso di Mental Coaching:

 

  • FOCUS: Ogni atleta identificherà l’obiettivo o gli obiettivi da raggiungere. Ogni obiettivo dovrà essere “REALE” quindi raggiungibile e “QUANTIFICABILE” in termini di tempo. (Es. entro tale data sarò di grado di fare…)
  • RESILIENZA: caratteristica importante per un atleta è la sua abilità nell’ essere resiliente. La resilienza è la capacità di resistere in modo positivo e andare avanti nonostante le difficoltà con lo sguardo sempre rivolto al proprio obiettivo.
  • PNL E LINGUAGGIO: è fondamentale in un percorso di coaching il corretto utilizzo delle proprie affermazioni. Il nostro pensiero è fortemente condizionato dalle nostre parole, ragion per cui ogni atleta imparerà a formulare frasi rivolte al proprio obiettivo, in POSITIVO facendo attenzione a eliminare le frasi NEGATIVE.
  • VALUTARE LO STILE DI APPRENDIMENTO (V.A.K.): Ogni atleta lavorerà in autonomia per identificare il proprio stile di apprendimento (visivo, auditivo, cinestesico) al fine di sfruttare e svolgere al massimo le sue capacità attraverso l’uso degli esercizi.
  • VISUALIZZAZIONE: nel percorso formativo ogni atleta avrà a disposizione tecniche di visualizzazione che serviranno a migliorare le loro performance.
  • MODELING: è una tecnica attraverso cui l’atleta si immedesima in un modello esistente ( es. atleta che ha già successo) cercando di far proprie le caratteristiche e “modellandole” su se stesso.
  • SCALA DEI VALORI: attraverso la scala dei valori ogni atleta prenderà consapevolezza di ciò che per lui è importante in riferimento al suo obiettivo.
  • VALUTAZIONE DELLE CONVINZIONI: ogni atleta prenderà consapevolezza di quanto crede in se stesso, criterio fondamentale in un percorso di coaching. Gli esercizi serviranno ad aumentare il grado di motivazione.
  • ANCORE: ogni atleta imparerà a gestire ansia e emozioni nocive (pre-gara e in-gara) utilizzando le “àncore” ovvero il processo che consiste nell’associare una risposta comportamentale ad uno stimolo ambientale o mentale, in modo tale che l’atleta possa tornare in modo rapido in una situazione di calma e concentrazione.
  • MIDFULNESS: le tecniche di respirazione e meditazione serviranno a colmare e gestire ansia e paure in gara e allenamento.
  • AUTOSTIMA: è fondamentale per un atleta avere una sana autostima. Il percorso prevede un lungo lavoro che serve ad aumentarla.

 

DURATA

Tutto il periodo in cui l’atleta si allena anche fisicamente: in genere da settembre a luglio. Le sessioni sono due al mese.

Le sessioni di sport coaching possono essere di gruppo nel caso delle squadre

Vuoi saperne di più? Compila il modulo